PetPlay – Approfondimento

Il gioco del petplay è un gioco di ruolo di tipo sessuale in cui una persona (nel caso di questo sito una ragazza) fa la parte della sottomessa ed entra in uno stato comportamentale o mentale dell’animale che va ad interpretare (nel mio sito solitamante sono cagnoline e gattine) mentre il suo Dominante assume il ruolo di padrone o custode . Potrebbe sembrare un concetto semplice, ma il petplay è in realtà un termine generico per definire un argomento molto complesso e con diverse sfaccettatura.

Premetto che il mio sito non vuole essere un sito di psicologia e non vuole approfondire le tematiche dietro al petplay voglio comunque dare alcuni spunti in merito a questo tema che seppur in maniera limitata ha comunque la sua nicchia di estimatori sia in Italia che in tutto il mondo.

Perchè interpretare la parte di una petgirl? (o di un petboy)

Ci sono vari motivi che spingono una persona a diventare una petgirl. Ovviamente tutto parte dalla soddisfazione di un qualche tipo di bisogno, in primis sessuale oltre che di divertimento. Se non è divertente, non è piacevole e viceversa. Vediamo quindi alcuni temi a riguardo.

  1. LE PETGIRLS “CEDONO” LA LORO PROPRIETA’

Discorso complesso da capire (e io non voglio farlo), diventare una petgirl può essere una strada che a queste ragazze di dare il controllo completo al loro proprietario/padrone. Immagina un animale domestico reale: dipendono al 100% da cibo, acqua, riparo, protezione ecc dal proprio padrone oltre che questi vengono modellati sul comportamento e carattere del padrone. Il BDSM è pieno di intrecci di potere e non sorprende che anche il petplay ne faccia uso di queste dinamiche.

  1. UMILIAZIONE CONSENSUALE

Essere relegati al ruolo di petgirl, con conseguente comportamento che ricalca in tutto e per tutto quello di una cagnolina, può essere umiliante per molto ragazze e in alcuni casi questa umiliazione risulta eccitante sia per la ragazza che per il padrone.

  1. DISTRESSING

Dato che va di moda l’inglese, usiamo il termine “distressing” anche perchè non credo esista una parola migliora italiana per definire questo concetto. Lasciare andare il controllo può essere rilassante per alcune persone – non doversi preoccupare dei problemi quotidiani e delle responsabilità che gli adulti devono normalmente sottostare. Gli animali domestici devono solo concentrarsi sulla persona e sul comportamento del proprietario oltre che soddisfare bisogni elementari.

  1. FETISH

Per ultimo, la spiegazione forse più semplice e logica. Per tante ragazze è semplicemente qualcosa che trovano sexy e eccitante. Ne più ne meno. Senza scomodare psicologici e psicanalisti, questa è la semplice realtà.

Cosa serve prima di iniziare?

Questo dipende interamente dal Dominante (padrone) e dal sottomesso (petgirl), ma l’idea generale è molto semplice e comprende pochi ed elementari passi!

1. SCEGLIERE L’ANIMALE

Questa scelta può essere fatta dal dominante o dalla sottomessa (in questo caso la petgirl). Può essere assegnata o scelta d’istinto. L’importante è scegliere un animale che ci piacia e/o comunque in cui ci sentiamo comodi da interpretare.

Alcuni tra gli animali comuni includono – cuccioli di cane, gatto, pony (le ponygirls), maiali e mucche. Questi sono gli animali che maggiormente vengono scelti per fare petplay. Nel mio sito troverete solo video di petgirls (perchè mi eccitano particolarmente) e qualche raro video di ponygirls (mi piacciono senza eccitarmi troppo).

2. LE REGOLE SSSC

Il Dom e il sub (o solo il Dom) decidono le regole del gioco, comportamenti, punizioni, parole sicure e durata del gioco – dopo che tutti i confini sono stati stabiliti, si può procedere a giocare a divertirsi in maniera sana e eccitante.

Cosa si può fare con una petgirl

Vi piacerebbe che vi dicessi che si può fare sesso con una petgirl vero? In realtà la risposta non è negativa ne positiva. Vi sono alcuni “padroni” che fanno sesso con le petgirls ma solitamente l’attività di petplay non comprende il vero rapporto sessuale ma si limita ad alcune attività eccitanti ma sempre nel ruolo padrone / animale. Ecco alcune attività che si possono fare con la vostra petgirl:

  • Insegnare alla petgirl alcuni trucchi a comando
  • Insegnare alla petgirl ad usare una lettiera o a fare i propri bisogni (generalmente soltanto urinare) all’aperto
  • Accarezzare la petgirl / graffiare o mordere il padrone
  • Restrizioni al movimento (legare la petgirl da qualche parte) o
  • obbligarla a stare ferma in posizione
  • Mangiare nelle ciotole per animali domestici
  • Mangiare cibo umano fatto per assomigliare a un cibo per animali
  • Giocare con i giocattoli per animali (ossi, palline, ecc)
  • Dormire in gabbie o letti per animali domestici
  • Far stare la petgirl in posizione a 4 zampe sul tavolo
  • Portare la petgirl al guinzaglio e/o metterle il collare
  • Vestirsi da cagnolina/gattina ecc con orecchie e costumi dedicati
  • Inserire un dildo a forma di coda nell’ano della petgirl
  • Sculacciare la petgirl nel caso non ubbidisse alle direttive del padrone
  • Altre attività che si possono fare con il vostro animale domestico.

Sicurezza

Quando si parla di BDSM bisogna sempre parlare di sicurezza e il petplay non è da meno. Ecco alcune norme comportamentali per giocare in maniera sicura e piacevole.

1. BONDAGE

Eventuali restrizioni di movimento devono essere monitorate in maniera costante al fine di non avere danni permamenti o gravi al corpo e alla salute della petgirl. Ci deve anche essere un modo veloce per uscire da questa situazione nel caso dovessero esserci dei problemi. Se non siete bravi in certe cose (nodi, lacci, ecc) evitate di farli per non mettere a repentaglio la sicurezza della vostra petgirl.

2. INGABBIAMENTO

Simile al bondage, potrebbe essere pericoloso lasciare un “animale domestico” in una piccola gabbia per troppo tempo poiché non consente loro di muoversi (e mantenere un flusso sanguigno adeguato). Se vuoi che la tua petgirl dorma in un recinto assicurati sempre che abbia abbastanza spazio per sgranchirsi. Se volete tenerla rinchiusa in una gabbia, cercate di limiatare il tempo massimo di “ingabbiamento”. (A parere mio non più di 30 minuti al giorno).

3. CIBO

Il cibo umano non è cibo per animali domestici e il cibo per animali domestici non è cibo umano. Ovviamente mai far mangiare le crocchette del vostro cane (reale) alla vostra petgirl. Esistono diversi modi per falsificare i tipici bocconcini di cane in scatola o le prelibatezze di gattini con cibo normale (e valori nutrizionali adeguati) a un uomo. Vi sono varianti anche vegane di questi cibi “fittizi”.

4. GIOCO ALL’APERTO

Giocare all’aperto è sicuramente un’attività tipici di chi pratica il petplay. Se hai un bel giardino è un piacere portare la petgirl al guinzaglio e lasciarla giocare in mezzo al verde. Ovviamente ricordati sempre che la petgirl è sempre una ragazza e che non ha la stessa resistenza di un cane o di un gatto, penso banalmente al freddo, al caldo, alle protezioni per le ginocchia. Assicurati sempre che il gioco avvenga in sicurezza e nei limiti “umani.

5. GIOCARE IN PUBBLICO

Una cosa che piace ad alcuni praticanti di petplay è quello di stare a contatto con altri amanti di petgirls e di esibire le loro “creature”. Ovviamente assicuratevi che questi incontri avvengano lontani da occhi indiscreti e qualsiasi cosa cercate di usare il buon senso evitando che ivostri ritrovi possano essere visti da gente a cui danno fastidio queste cose.

5. NO ALLE PAROLE, SI ALLA SAFEWORD

Se volete che la vostra adorata petgirl sia assolutamente senza parole e si comporti in tutto e per tutto come una cagnolina o una gattina, assicuratevi che possa dire almeno la “safeword” o in caso negativo, scegliete prima di iniziare a giocare un gesto o un segnale che possa indentificare la “safeword” senza pronunciarla.

Eccoci alla fine di quest’approfondimento sul fantastico mondo del petplay e delle petgirls. Spero che queste poche informaziano siano utili a coloro che le leggeranno. Se avete commenti non esitate a scrivermi.